Emergenza Covid-19 > Disposizioni

D.P.C.M. 3 NOVEMBRE 2020

Data Pubblicazione: 9 novembre 2020

È stato pubblicato in data 3 novembre 2020 il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, in vigore dal 6 novembre, contenente alcune importanti previsioni per il contrasto e contenimento del Covid-19.

Tra le principali misure, si ricordano in particolar modo:

  • l’obbligo sull’intero territorio nazionale di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, da indossare obbligatoriamente nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto a eccezione dei casi in cui sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi (restano esclusi da tale obbligo: i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva, i bambini di età inferiore ai sei anni, i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché per coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità);
  • l’obbligo di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
  • l’obbligo per i soggetti con infezione respiratoria caratterizzata da febbre superiore ai 37.5°C di rimanere presso il proprio domicilio, contattando il proprio medico curante;
  • la suddivisione dell’intero territorio nazionale in tre diverse zone (gialla, arancione, rossa) con l’introduzione per ciascuna di esse di specifiche misure restrittive relative anche agli spostamenti, riassunte al link di seguito riportato:

https://www.umana.it/d-p-c-m-3-novembre-2020-spostamenti-per-esigenze-lavorative/

  • istituzione in tutto il territorio nazionale del “coprifuoco” dalle ore 22.00 alle ore 05.00 del giorno successivo;
  • la raccomandazione di applicare le misure di prevenzione igienico sanitaria (lavarsi spesso le mani; evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute; evitare abbracci e strette di mano; starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie; non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani; evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva; non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico; pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol; ecc.);
  •  le disposizioni in tema di spostamenti da e per l’estero, in relazione ai quali continuano, a seconda dei casi, ad essere previste delle limitazioni e/o prescrizioni particolari (es. facoltà di spostamento verso alcuni Stati solo per motivi tassativi; obbligo di tampone e/o isolamento fiduciario al rientro/all’ingresso in Italia da alcuni Stati; obbligo di comunicare l’ingresso in Italia al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente; ecc.).

 

Il testo completo del provvedimento, che vi invitiamo a consultare, è disponibile al seguente link:

http://www.governo.it/it/articolo/dpcm-del-3-novembre-le-misure-suddivise-aree-di-criticit/15628

Vi invitiamo in ogni caso a monitorare frequentemente altresì quanto disposto dalle singole Regioni, poiché, in considerazione dell’andamento della situazione epidemiologica sul territorio regionale, le stesse potrebbero introdurre delle misure per il contenimento del Covid-19 maggiormente restrittive rispetto a quelle previste a livello nazionale dal citato D.P.C.M..